Pages Navigation Menu

Chi siamo

Il più importante raduno di ex allievi della prima metà del secolo XX fu senza dubbio quello del 1937 che vide convergere a Napoli, per celebrare il 150 Anniversario della fondazione della Nunziatella che ricorreva quell’anno, oltre 1200 ex, primo fra tutti il Re d’Italia Vittorio Emanuele III che vi era stato allievo nel lontano 1881.
Nella circostanza ci fu un incontro di ex allievi promosso dal Generale Silvio Brancaccio (corso 1890-95) che pose le basi per la costituzione di una Associazione a livello nazionale.
Subito dopo l’Italia conobbe prima il dramma della guerra e poi l’umiliazione della sconfitta che travolsero anche la Nunziatella fatta traslocare a Benevento e messa a soqquadro dalle truppe alleate.
La chiusura fu evitata anche grazie alla mobilitazione degli ex che, forti della presenza del Sottosegretario alla Guerra Mario Palermo (corso 1914-17) ottenevano il miracolo: la Nunziatella restava l’unica Scuola Militare consentita all’Italia sconfitta! Ripresero così le grandi manovre che portarono un gruppo di ex allievi non più giovanissimi a rispolverare il vecchio disegno di costituire una Associazione che raccogliesse quanti erano stati educati tra le rosse mura della Scuola di Pizzofalcone.
Nel marzo 1950 finalmente nasceva l’ “Associazione Nazionale ex allievi della Nunziatella” con il Gen. Silvio Brancaccio (corso 1890-95) Presidente e l’Avv. Raffaele “Girolamo” Maffettone (corso1923-26) Segretario. Questi i nomi dei fondatori riportati nell’atto costitutivo dell’Associazione redatto dal notaio Antonio Triola sui tavoli del Ristorante “la Bersagliera” al Borgo Marinari di Napoli: ing. Alberto Pierantoni (corso 1912-15), prof. Italo Simonelli (corso 1924-28), avv. Gustavo Stimolo (corso 1914-17), cap. Mario Rossi (corso 1930-34), dott. Federico Mattei (corso 1923-26), dott. Antonio Di Napoli (corso 1909-12), avv. Raffaele Maffettone (corso 1923-26), avv. Nicola Celentano (corso 1917-20), dott. Tullio Chiariello (corso 1925-28)
Quattro anni dopo ebbe luogo il 1° Raduno nazionale degli ex allievi che evidenziò subito il successo che aveva registrato la neonata Associazione che contava già oltre1500 iscritti.
Da allora l’azione dell’Associazione, sotto la guida dei Presidenti che si sono via via succeduti e con l’accorta regia dei Segretari Raffaele Maffettone e Carlo Pascucci (corso 1953-57), é stata continua e volta a salvaguardare la sede storica di Pizzofalcone impedendone la soppressione prima e la sua delocalizzazione poi, a preservare le tradizioni (sono vittorie dell’Associazione il mantenimento del due pizzi come copricapo di fatica, l’aver ottenuto nel 1955 il ripristino della vecchia uniforme storica e nel 1992 un apposito distintivo per gli ex allievi militari), a costituire il Museo storico ed una Biblioteca all’altezza del glorioso passato, ad organizzare convegni e tavole rotonde su temi di attualità, a promuovere borse di studio, ad organizzare mostre e raduni, a promuovere, infine, la nascita di una Fondazione.
I raduni nazionali, che si svolgono generalmente ogni cinque anni, ed in particolare quelli del Bicentenario della Scuola (1987), quelli del Quarantennale (1990) e del Cinquantennale dell’Associazione (2000), onorati dalla presenza dei Presidenti della Repubblica Francesco Cossiga e Carlo Azeglio Ciampi, e quello del 50° Anniversario della nuova denominazione di “Scuola Militare Nunziatella” (2003), sono stati i momenti culminanti di questo fervore associativo che ha fatto registrare l’interesse e l’ammirazione di tutto il Paese per la Nunziatella.