Pages Navigation Menu

Cena e auguri al nuovo comandante della GdF di Napoli

La sera del 15 luglio si è svolta a Napoli, sul lungomare di via Partenope, la cena tra ex allievi per festeggiare la nomina del Generale Domenico Minervini, corso 1967/70, a Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale della Guardia di Finanza. La location scelta è stata la famosa pizzeria “Antonio&Antonio”. Presenti alcuni compagni di corso del Generale Minervini quali Giuseppe Izzo, Pietro Nicodemo, Massimo Di Marino, il fiorentino Francesco Pelusio e il Presidente della Sezione Campania e Basilicata Aldo Carriola; altri ospiti Ciccio Bonito (52-56), Franco Sciascia (54-59), Beniamino Di Pietto (49-52), Giuseppe D’Anna (62-65), Italo Maccarone (51-54), Alberto Bellucci Sessa (60-64), Domenico de Martino (62-65) Eugenio Maria Amato (69-72) e tra i giovani il segretario campano Antonio Schiattarella (2004-07) e Mario Maio (2005/08). Ad allietare i palati ci hanno pensato gli antipasti di fritturine, mozzarelle e pomodori poi si è passati alla pasta e fagioli con le cozze, specialità della casa, e la pizza a scelta per ogni invitato. Per concludere dolce, frutta, meloncello e qualche barzelletta unita a richiami di episodi nunziatelleschi. Non sono mancate, inoltre, alcune felici notizie come quella riportata da Franco Sciascia della nomina a Comandante del primo reggimento Bersaglieri di Cosenza del figlio Giancarlo, anch’egli ex allievo (83-86) e il resoconto del viaggio umanitario in Birmania di Francesco Pelusio, medico anestesista e del prossimo in Tibet ad assistere la popolazione locale con interventi di chirurgia plastica per patologie congenite. Il momento è stato propizio anche per discutere delle dinamiche dell’associazione, sul ruolo dei giovani e sulla loro capacità di innovare ma anche di porre in essere delle problematiche inerenti la loro giovane età quali l’indirizzamento professionale e il bisogno di avere dei riferimenti tra gli ex allievi più anziani e con più esperienza. Lo scambio di opinioni è stato interessante e si prospetta qualche iniziativa a riguardo dopo l’estate. A Settembre è in programma, inoltre, una gita ad Avellino, organizzata da Ciccio Bonito.

Infine la cena termina poco prima di mezzanotte con saluti di una felice estate e un arrivederci ai prossimi eventi.

Qui di seguito un breve excursus sulla carriera di Domenico Minervini: nato a Roma il 10 aprile 1951. Ha frequentato la Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli e, nel 1970, è stato ammesso all’Accademia della Guardia di Finanza. Ha trascorso i primi anni di servizio al Nucleo di Polizia Tributaria di Trieste, al Comando Provinciale di La Spezia e al Nucleo Regionale di Polizia Tributaria di Milano. Dopo aver frequentato il Corso Superiore di Polizia Tributaria è stato comandante del Gruppo di Catania e del Battaglione Allievi Ufficiali dell’Accademia di Bergamo. Promosso Colonnello, ha comandato il Gruppo di Varese e, a seguire, la 1^ Legione di Genova. Nel grado di Generale di Brigata è stato Comandante Regionale Sardegna e, successivamente, dell’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo fino al 2005. Capo di Stato Maggiore del Comando Interregionale dell’Italia Nord Occidentale di Milano fino al marzo 2009, è stato Comandante Regionale dell’Emilia Romagna fino al 20 luglio 2012 dopodichè ha presieduto il Comando Interregionale dell’Italia Sud-Occidentale con sede a Palermo fino al 30 giugno 2014, data di nomina al Comando Interregionale dell’Italia Meridionale con sede a Napoli. Dal 24 luglio 2006 al 18 luglio 2012 ha ricoperto anche l’incarico di Presidente del Consiglio Centrale di Rappresentanza (Co.Ce.R.) della Guardia di Finanza.

 

Antonio Schiattarella 2004-07

 

Da sx: Eugenio Maria Amato (69-72), Aldo Carriola (66-70), Alberto Bellucci Sessa (60-64), Italo Maccarone (51-54) e Beniamino Di Pietto (49-52)

Giuseppe Izzo (67-70) e Domenico Minervini (67-70)

Giuseppe Izzo (67-70) e Domenico Minervini (67-70)

A dx: Domenico de Martino (62-65) e Ciccio Bonito (52-56)

Vista del Castel dell’Ovo dal lungomare di via Partenope

 

 

 

 

Leave a Comment