Pages Navigation Menu

Chepì col numero 1 – di Ferdinando Scala (1984/87)

chepì

Per gli Allievi della Nunziatella, portare sul chepì il numero 1 è un onore ed un onere insieme.

Significa essere i più antichi, quelli con le maggiori tradizioni, quelli che hanno fatto la Storia d’Italia, da molto prima che il concetto stesso d’Italia esistesse, i primi a sfilare in ogni occasione.

Ma significa anche avere l’immensa responsabilità di essere degni di oltre due secoli di storia gloriosa, senza interruzioni, tumultuosa e splendente, appassionata e fedele all’idea, all’aspirazione, all’imperativo di essere i migliori, i primi, nella vita come sul campo di battaglia. Significa avere nella mente e nel cuore i nomi di quanti ci hanno preceduti, le loro imprese, le loro vittorie, e impegnarsi a fare altrettanto.

Significa dire, fin da Allievi, e per tutta la vita, “Per il giuramento fatto alla Madre Rossa, io non abbasserò la testa, non indietreggerò, non tacerò, non mi arrenderò mai, qualunque cosa debba costare”.

Quel numero 1 è piccolissimo sulla nappina del chepì, quasi invisibile. Ma vuol dire tutto, e il suo peso non si cancella mai dalla nostra fronte e dal nostro cuore.