Pages Navigation Menu

Gita a Bovino (FG) del 28 Maggio

Il gruppo Ex Allievi di Capitanata, guidato da Rino Pastore (60-63), si è riunito in quel di Bovino (Fg) Domenica 28 maggio .  La gita, organizzata a tempo di record (in appena una settimana), grazie al tam tam telefonico e virtuale, ha avuto un successo inaspettato. Bovino, per chi non lo sapesse, è un borgo antichissimo del sub appenino dauno, abitato già in epoca romana  (è stata Municipium e Colonia) e soggetto nel corso dei secoli a una serie pressoché ininterrotta di colonizzazioni da parte dei popoli che si sono succeduti in questo centro a cavallo tra l’Irpinia e la Daunia.
La gita, organizzata anche grazie al contributo di Enzo Troncone (98-01) che, seppur assente, ci ha istradato alla prof.ssa Mariarosaria Lombardi e alla dott.ssa Laura Mariano del GAL Meridaunia, ha potuto giovarsi di queste due ottime guide locali che ci hanno illustrato le peculiarità storico-artistiche del piccolo paese.

Alla gita hanno partecipato ex allievi provenienti non solo dalla Puglia ma anche dall’Irpinia con le rispettive famiglie .

Erano presenti: Raffaele Coppola (58-61), decano della comitiva e presidente della sez. Puglia, Rino Pastore, con la moglie Maggiù, Paolo Fabiano (71-74) e la moglie Angela , Sabino Sgarra (68-71) con la consorte Gina, Clemente Petracca (74-78) e la sig.ra Roberta, Carmine Pastore (89-92) con la moglie Giustina e le figlie Chiara e Giulia, Luigi Cristinziani (61-64) ed Anna, Mimmo Saraceno (60-63) e Milla, Marco Grattagliano (96-99)  e la fidanzata Gabriella, Fabio Cucurachi (85-88), Giuseppe Borriello (71-75) con la moglie Immacolata e la figlia. Dulcis in fundo, ha fatto parte del gruppo anche una coppia di amici di Marco Grattagliano, Giacomo e Katia, simpatizzanti della Nunziatella.

Dopo il tour del centro storico, che ha toccato la Cattedrale, il Castello e il bellissimo Museo Diocesano, la comitiva si è riunita a pranzo presso il ristorante Ballarò, tra Bovino e Deliceto,  dove li attendeva un pranzo luculliano arricchito finanche dal prosecco e dalla torta di compleanno offerti da Fabio Cucurachi. Insomma, la giornata è trascorsa piacevolmente e si è chiusa con l’intesa di rivedersi quanto prima in altra location, molto probabilmente presso l’azienda zootecnica di Mimmo, le Fattorie Donna Giulia, una delle realtà italiane più importanti nel settore.

Carmine Pastore (89/92)