Pages Navigation Menu

Gita a Montevergine

 

2016-10-30-12-19-58




Domenica 30 Ottobre la Sezione Campania e Basilicata si recava a Montevergine, in provincia di Avellino, per visitare l’omonimo Santuario, meta di numerosi pellegrinaggi da tutta Italia. Promotore della visita è stato Ciccio Bonito (52/56), avellinese doc, da sempre in ottimi rapporti con l’Abbate del Santuario Rev.mo P. Riccardo Luca Guariglia.
La comitiva di ex allievi partiva da Napoli, con il pullman offerto dalla Sezione e capitanata dal Presidente Aldo Carriola 66/70. Arrivati a destinazione intorno alle 10, iniziava la visita guidata al Santuario comprendente la Basilica antica, il Presbiterio, la Cappella del Santissimo, la Cappella della Madonna di Montevergine, la Basilica Cattedrale e l’altare in cui fu custodita la Sacra Sindone dal 1939 al 1946 e nel quale ora presenziava una fedele riproduzione e, infine, la mostra dei presepi. La guida si è poi soffermata su un dipinto della Vergine Maria a opera di Ludovico Mazzanti, pittore dei primi del ‘700, autore anche di un ciclo di affreschi mariani nell’abside della Chiesa della Nunziatella nel periodo che va dal 1733 al 1740.
Alle 11 la Santa Messa celebrata dall’Abbate Guariglia, con un piccolo preambolo in cui si ringraziava la comitiva di ex allievi della Scuola Militare Nunziatella, presenti all’evento in una cinquantina. Presente ai piedi dell’altare anche il labaro di Sezione. La comitiva di ex era composta, infatti, dai consiglieri di sezione Eugenio De Maria 66/69, Italo Maccarone 51/55, Beniamino Di Pietto 49/52, Peppe D’Anna 62/65, Alberto Bellucci Sessa 60/64, Giuseppe Allocca 71/74 e Antonio Schiattarella 04/07. Presenti anche Giuseppe Borriello 71/75, Giancarlo Salzano 62/66, Antonio Marra De Scisciolo 53/56, Filippo Perriccioli 61/64, Francesco Saverio Sorrentino 62/65, Antonio Urciuolo, Corrado Nastri, Bruno Romanelli, Leonardo Sabelli, il Generale Spagnuolo e il Generale Politi ed altri ancora.
Finita la messa si visitava il MAM, il museo abbaziale di Montevergine, al cui interno erano presenti preziose reliquie di santi, dipinti afferenti alla sfera votiva e numerosi ex voto.
Alle 13 il pranzo presso l’attiguo ristorante Parthenos che ha deliziato i palati con un antipasto di salumi e formaggi irpini e zuppa della casa. A seguire due primi piatti: risotto con zucca e funghi porcini e fusilli al Fiano di Partenio. Per secondo scaloppina al Fiano, agrumi e limone con patate per contorno e a seguire una tagliata di frutta. Il dolce, infine, con lo stemma nunziatellesco del Rosso Maniero. A seguire numerose foto ricordo contornate da un assaggio degli amari benedettini offerti dal ristorante.

Alle 16 la comitiva si spostava al Palazzo Abbaziale di Loreto per visitare il chiostro del Vaccaro, la farmacia settecentesca, la galleria degli abati e la sala degli arazzi. Al termine della visita, c è stata una rapida degustazione degli amari prodotti dagli abati.

Verso le 17, al termine della visita al Loreto, gli ex allievi risalivano sul pullman per tornare nel capoluogo partenopeo, dandosi poi un arrivederci ai prossimi appuntamenti ovvero il Giuramento del 19 Novembre e la Cena di Natale a Dicembre.
Antonio Schiattarella 04/07