Pages Navigation Menu

Restauro Chiesa della Nunziatella

20 Marzo DOMENICA DELLE PALME

Resoconto a firma di Franco Sciascia 54/59
Come al solito cerco di sentire la messa la domenica nella nostra Chiesa.
Questa domenica era un po’ triste.
Adunata in cortile grande alla presenza del solo ufficiale di Btg. e consegna del rametto da parte di don Francesco agli allievi ( una quarantina ).
Poi la piccola cerimonia della passeggiata insieme – Col crocifisso in testa – per raggiungere l’altare- e la messa alla presenza di 5 genitori.
La tristezza creata da un vuoto di chi era già in pernotto è terminata all’interno dove la bellezza dei marmi, la familiarità dell’ambiente e il felice peso dei ricordi, ti isola da tutto …e TU sei li al tuo posto. .. che hai eletto a seconda casa, e nello scambiarsi il segno di pace….ti accorgi che il 1954 e il 2016. …sono due anni simili….tranne per i tuoi capelli bianchi che sembrano appartenere a un altro.
A fine messa ho trascorso altre due ore…da solo….per continuare la mia opera di fotografare e catalogare tutti i graffiti sul marmo in chiesa. ..sono già arrivato a 76 5 firme….poi mi toccherà unire il cognome all’anno usando l’annuario.
Graffiti e lavori RESTAURO CHIESA
Nel mio lavoro di restauro per quel che possiamo della nostra Chiesa, supportato sopratutto dalla Sezione Campania e Basilicata e dalla Fondazione Nunziatella ONLUS, per quanto riguarda l’attivita’ organizzativa siamo sulla linea giusta.
Con i fondi che sino ad ora abbiamo recuperato tra noi ex allievi, da raduni di corsi, da cene di natale delle varie sezioni ( Campania, Lazio, e sez esteri)… e da donazioni soggettive, abbiamo superato i 6.500 euro.
Abbiamo gia’ costruito delle teche per esposizione in sicurezza del portareliquie di San Teodoro martire, della reliquia di San Teodoro Martire, di reperti lignei appartenenti al vecchio altare del 1500 completamente in legno, dell’espositore in plexigas spesso 2 cm per la Madonna del Pieri con sua esposizione permanente a destra dell’ Altare Maggiore e non relegata in un angolino della Sacrestia in alto.
Metteremo inoltre delle paline museali per ogni cappella, (4), due per Altare Maggiore e affreschi laterali, uno per Madonna del Pieri e uno per la navata centrale. ( le Paline in metallo anodizzato conterranno un leggio dove e’ spiegata nei minimi particolari ogni sezione di chiesa.)
E’ in programma futuro, la disinfestazione da tarli e da termiti delle parti in legno della ex sacrestia. e la restaurazione della Madonna del Pieri ( 1590 euro).
Abbiamo recuperato, come Associazione ex allievi, ( ma con orgoglio potrei dire ho recuperato ) una societa’ a livello nazionale che ha offerto di sponsorizzare lavori per la Chiesa x 30.000 euro a loro totale carico, o per 100.000 euro con contributo da parte dell’Amministrazione Miliatre di 40.000 oltre IVA.
Per questa opera , che rientra nelle norme e leggi vigenti, noi ora dobbiamo solo trasmettere il tutto al Comando Scuola che provvedera’ a svolgere le opportune richieste a Cdo Genio e a Soprintendenza, gia’ avvertite e gia’ favorevoli.
Per i graffiti, lavoro iniziato in Chiesa e sopratutto nei marmi bassi e nei confessionili, sto continuando l’opera iniziata dalla moglie del Col Cte Papaccio ( tra l’altro e’ figlia del nostro Tenente Colonnello medico Amoroso MAZZINI).
Ho gia’ recuperato in un terzo di chiesa, gia’ 765 incisioni.
Appena termino le foto…. uniro’ le incisioni ai nomi, desumendoli dall’annuario edito da Peppino Catenacci e avremo la situazione a oggi di tutti i graffiti che NON POTRANNO ESSERE CANCELLATI PER NORME VIGENTI, ma le stesse norme prevedono che da oggi in poi, l’incisione di un marmo o di un arredo in Chiesa, equivale a strage ambientale paesagistica, e prevede denunzia e pene che possono arrivare anche a detenzione in carcere per oltre 2,5 anni, e non piu’ la semplice punizione disciplinare.
Le nuove norme sono chiare ed e’ evidente anche l’abuso in atti d’ufficio o complicta’ in reato, da parte di chi non comunica cio’ alle competenti autorita’.Ritengo cio’ giusto.
La Chiesa della Nunziatella e’ considerata il capolavoro del Rococo’ piu’ bello al mondo e sopratutto piu’ ben tenuto, con tutte le deficenze dovute a tanti lavori che non si possono effettuare subito per mancanza di fondi.