Pages Navigation Menu

Targa intitolata a Maurizio de Vito Piscicelli

Il 25 marzo gli alunni della Scuola Elementare Piscicelli, guidati ed accompagnati dalla Direttrice didattica e dalle due validissime docenti Giampaola Costabile e Maria Scialò, hanno ricordato la lunga ed articolata ricerca da loro condotta sulla figura e sulle imprese del “nostro” Maurizio de Vito Piscicelli, del quale in quel giorno ricorreva la nascita ed al quale è intitolata la scuola.

Con la partecipazione della Nunziatella (Comandante, Vicario e 9 allievi), dell’Associazione ex Allievi Nunziatella (Presidente Onorario Catenacci, Presidente della Sezione Campania e Basilicata Carriola, Labaro della Sezione ed alcuni ex Allievi) si è svolta la breve, sentita e partecipata cerimonia di inaugurazione in via Bausan 24 della nuova targa che, su segnalazione degli alunni della scuola, corregge e sostituisce la precedente errata nel luogo e data della Medaglia d’Oro Piscicelli.

Era anche presente la professoressa Daniela Cirillo dell’Istituto Comprensivo Lazzaro Spellazzani di Venezia, Istituto gemellato con la scuola Piscicelli  per essere partecipante quest’anno al concorso bandito dalla Regione Veneto per il Centenario della Grande Guerra. La professoressa Cirillo ha letto alcune pagine del libro “Ed ora, andiamo! Il romanzo di uno scalcinato” di Mario Muccini testimone degli eventi bellici sul fronte del Carso, della Carnia e del Garda. Muccini descrive i terribili e travolgenti momenti di quella battaglia nella quale, si leggano le ultime 5 pagine, ericamente morì il Piscicelli.

Ho chiesto alla Professoressa Cirillo di farmi avere copia di quelle pagine e lei, con ammirevole tempestività, mi ha inviato addirittura l’intero capitolo (ben 50 pagine) ed un suo racconto “Vita di Classe” sul lavoro svolto da quell’Istituto.

Qui il racconto “Vita di classe” della Prof.ssa Cirillo

Li ho trovati avvincenti ed emozionanti e ve li trasmetto perché la loro lettura vi riporti, nelle pagine di Muccini, ad avere sentore della realtà di una terribile esperienza di mesi in trincea mentre altrove l’esistenza scorreva tranquilla e quasi indifferente, ed in quelle della Cirillo ad apprezzare l’impegno di una docente che trascina i propri alunni nella conoscenza di luoghi e persone che 100 anni fa videro e parteciparono a quella terribile guerra.

La Professoressa Cirillo mi chiede in vista di una prossima riedizione del libro quanti ex Allievi Nunziatella potrebbero essere interessati ad acquistarlo.

Personalmente penso che chi vuole oggi ricordare il centenario della Grande Guerra ed in particolare di quel 2017 così profondamente connotato da duri lutti deve essere interessato a leggere le testimonianze di chi quei momenti li ha vissuti in trincea. Suggerirei al Segretario della Sezione Campania di diffondere la lettura di queste 50 pagine ai soci perché poi possano prenotarsi se e quando il libro sarà riedito.

La scuola Piscicelli, che ha ricordato il 25 scorso la nascita del nostro, aspetta che Nunziatella e l’Associazione possano ricordare agli alunni di 5^ elementare presso la scuola Piscicelli il sacrificio del nostro Eroe il 24 ottobre prossimo ad un secolo della sua caduta a Caporetto. Su questo appuntamento è già stata interessata la Prof. Fascia.

Un abbraccio

Sergio Sbordone 49/52

Qui il racconto “Vita di classe” della Prof.ssa Cirillo

Qui la relazione sull’evento a firma della Prof.ssa Costabile

 

Giuseppe Allocca 71/74 con il labaro di sezione

Al centro l’Assessore ai Giovani del Comune di Napoli Alessandra Clemente